ASD Giardini, mr. Curcuruto "racconta" i suoi Giovanissimi: "Esperienza splendida e gruppo fantastico"

Si è chiusa la stagione dei nostri Giovanissimi e tocca a mister Carmelo Curcuruto tirare le somme, ripercorrendo l'annata appena trascorsa. Ricordiamo che i nostri Regionali sono arrivati quinti in campionato e hanno disputato, perdendolo (purtroppo) lo spareggio playoff, mentre i Provinciali hanno disputato un campionato strepitoso e

fatto debuttare anche tanti ragazzi della categoria Esordienti.

"E' stata un'esperienza fantastica per me sotto tutti i punti di vista - dichiara il mister - e non pensavo che mi sarei divertito così tanto. Si è creato praticamente subito un gruppo unito ed affiatato. I ragazzi mi hanno aiutato e tra noi si è creato subito un bel feeling. Molti di loro hanno ampi margini di miglioramento, altri passeranno nella categoria Allievi cambiando obbiettivi e stimoli. Sono sicuro che si faranno valere alla grande"

Poi analizza i due momenti-chiave della stagione: "Ne scelgo due: la vittoria a Santa Teresa contro la Jonica e quella soffertissima e quindi ancor più bella di Acireale. Un piccolo rammarico? Aver sprecato punti preziosi che ci avrebbero consentito di piazzarci meglio nella griglia playoff. Ma sono soddisfatto ugualmente".

Ed infine,il mister ci tiene a fare dei ringraziamenti: "Dal presidente Brunetto al diesse Mazzeo, passando per i dirigenti e compagni di viaggio Tania Mannino, Santo Caltabiano, Santo Panebianco, Giovanni Mauro,  Mario Dilettoso, Peppe Licuria...e tutti coloro che mi hanno dato una grossa mano alla  buona riuscita della stagione. Spero di non aver dimenticato nessuno...Ed un grazie anche a  Massimo Punzo che ci ha seguito ed incoraggiato con i suoi deliziosi articoli".

Tutto qui? Ovviamente no, il mister dedica uno spazio particolare ad una persona davvero importante: "Un ringraziamento a parte merita Santo Calandra, che mi ha portato qui a Giardini e che per me è stato un partner imprescindibile."

Scrivi commento

Commenti: 0