PATTI incorna l' Atletico Fiumefreddo: il GIARDINI vince e convince

Un gran colpo di testa di SARO PATTI regala tre meritatissimi punti al GIARDINI NAXOS contro un buon Atletico Fiumefreddo al termine di una gara combattuta e diretta egregiamente dal sign. Neto di Messina.

Molti ex in maglia fiumefreddese: da Ardizzone, eroe dello spareggio di Adrano, a Mazzeo, ottimo prodotto del nostro vivaio, passando per Vecchio e Guarneri, importanti elementi rispettivamente

della prima squadra e degli Allievi Regionali. Calorosi e sinceri saluti prima della gara tra ex compagni e dirigenti ma al primo fischio del signor Neto è il presente che conta: la gara vale tanto in termini di classifica e di morale e le due squadre entrano in campo concentrate e attente a non scoprire il fianco all'avversario. 

 

L'inizio dei ragazzi di mister BRUNETTO  è al piccolo trotto, con gli ospiti che sembrano tenere meglio il campo e, ben diretti da Arena, riescono a gestire la palla, pur senza mai affondare il colpo. I nostri, comunque, escono alla distanza e iniziano a macinare gioco. Grandissima palla gol per TORNITORE ma il suo bel tiro al volo, deviato da un difensore, viene miracolosamente sventato da un intervento pazzesco del numero uno ospite. Esce ZAGAMI, per un risentimento muscolare, ed entra MASTROIENI che ci mette pochissimo a mettersi in mostra: azione solitaria sulla sinistra e imbucata per VARRICA che, sulla linea di fondo, gira per l'accorrente MANGANO che serve un cross al bacio per PATTI che incorna imparabilmente resistendo al contrasto del diretto avversario. E' la rete dell'1-0 che vale la vittoria e per il nostro "Ingegnere" è la quarta rete in campionato: roba di lusso!

 

Nella ripresa ci si attende la reazione di Ardizzone e compagni ma il pallino resta nelle nostre mani e in più di un'occasione sfioriamo il gol del raddoppio due volte con MASTROIENI (due grandissime parate, la seconda addirittura strepitosa del nostro ex Guarneri), una volta con OREFICE (palo con un bel tiro dal vertice dell'area) e una con VARRICA che, stremato dopo una grande gara di qualità ma anche di tanta corsa, calcia di poco a lato dopo una fuga solitaria di 50 metri. La difesa a quattro, MANCUSO-STRACUZZI-SALEMI-TAORMINA (e poi VACCARO) regge bene la forza d'urto del prodigioso attacco fiumefreddese guidato da Garozzo mentre a centrocampo OREFICE cresce col passare dei minuti arrivando, a tratti, a giganteggiare giocando con l'esperienza e la calma di un veterano. MANGANO e TORNITORE spingono e si propongono con assiduità ed intelligenza tattica mentre PATTI ingaggia un bel duetto sulle palle alte con lo specialista Ardizzone riuscendo ad evitare praticamente sempre la sua classica "spizzata". Sul finale spazio anche per MANNINO che entra sul terreno di gioco con le idee chiare e riesce a dare il suo contributo in termini di corsa e praticità.

 

In pieno recupero ecco però la palla del pareggio: punizione dai 20 metri, palla che scavalca la barriera ma "Batman" D'ANTONE vola orizzontalmente a mezza altezza alla propria destra e scaccia i fantasmi di un pareggio che sarebbe stato oltremodo beffardo. E' la parata che ci aspettavamo dal nostro numero uno e che "congela" il risultato.

 

Terza vittoria di fila e posizione in classifica che si consolida grazie ai pareggi di capolista e vice-capolista che accorciano le distanze e aprono nuovi orizzonti in vista di un rush finale che si preannuncia interessante.

 

STARTING XI:

D'Antone; Mancuso, Stracuzzi, Salemi, Taormina; Tornitore, Orefice, Patti, Mangano; Zagami, Varrica.

Subentrati: Mastroieni, Mannino, Vaccaro